Fenestraria Rhopalophylla Pianta Grassa

9.00

6 disponibili

Informazioni aggiuntive

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on tumblr
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Pianta succulenta dall’aspetto irresistibile, la fenestraria Rhopalophylla Pianta Grassa. Appartiene alla famiglia delle Aizoacee e si può trovare facilmente nei vivai ma anche nelle bancarelle dei mercati. Questa pianta possiede un fusto cortissimo al quale sono attaccate le foglie che hanno una forma davvero singolare: sembrano tante piccole clave.

La parte superiore delle foglie è di poco convessa e trasparente e non ha clorofilla, così da permettere il passaggio della luce all’interno della pianta. Dato che quando la pianta si trova in natura, spesso è sommersa dalla sabbia. Insomma, come tante piccole finestre che permettono il passaggio della luce, da qui deriva anche il nome fenestraria.

La lunghezza di queste foglie è di circa tre centimetri e l’aspetto ancora più particolare di questa pianta è che produce dei fiori abbastanza grandi e vistosi con ampi stami bianchi che assomigliano molto alle margherite; talvolta il colore dei petali può essere anche giallo o rosso e la loro durata è di molti giorni.

La fenestraria Rhopalophylla Pianta Grassa è una pianta perenne e proviene dalla costa atlantica del sud ovest della Namibia ma anche dal nord ovest e del sud Africa.

Gli inglesi la chiamano “Baby Toes” ovvero alluci di bambini, per la somiglianza delle foglie alle dita di piccole mani.

Solitamente, oggi, la fenestraria viene coltivata e tenuta in appartamento, preferibilmente in una zona soleggiata e con molta luce, nei mesi più caldi, tuttavia, può essere anche collocata all’esterno affinché possa ricevere direttamente i raggi del sole, naturalmente nelle ore meno calde del giorno.

Nelle zone con clima mediterraneo, la fenestraria può essere coltivata anche all’esterno, direttamente a terra.

× Come posso aiutarti?